Author Archives: Paolo Bocci

  • 0
Smart Working

Smart Working: cos’è e perché è importante

Tags : 

Si sente sempre più spesso parlare di Smart Working.

In questo articolo, cercheremo di spiegare cos’è il Lavoro Agile, perché è importante per qualsiasi azienda e a che punto è in Italia.

SMART WORKING: CHE COS’È

L’osservatorio Smart Working lo definisce come “Una nuova filosofia manageriale, fondata sulla restituzione alle persone di flessibilità e autonomia nella scelta degli spazi, degli orari e degli strumenti da utilizzare a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati”.

Per il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, “Lo Smart Working (o Lavoro Agile) è una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato caratterizzato dall’assenza di vincoli orari o spaziali un’organizzazione per fasi, cicli e obiettivi, stabilita mediante accordo tra dipendente e datore di lavoro; una modalità che aiuta il lavoratore a conciliare i tempi di vita e lavoro e, al contempo, favorire la crescita della sua produttività”.

Attenzione, però, a non semplificare troppo la questione.

Smart Working non significa dire ai dipendenti “Da oggi, il martedì e il venerdì, lavorate da casa”.

Lo Smart Working è il risultato di un processo complesso, che passa attraverso l’uso dell’innovazione digitale a supporto della collaborazione tra le persone.

In tutto questo la tecnologia gioca evidentemente un ruolo chiave, perché quando si parla di Digital Transformation si pensa anche all’applicazione di tecnologie avanzate per connettere persone e gruppi di lavoro.

______________________________________________________

Vuoi attivare  GRATIS lo smart working per la tua azienda?

CLICCA QUI

______________________________________________________

SMART WORKING: IN ITALIA IL FENOMENO DILAGA

Lo Smart Working in Italia è regolamentato dalla legge n. 81 del 22 maggio 2017

Ai lavoratori “agili” viene garantito lo stesso trattamento economico riservato a chi svolge l’attività lavorativa in modo “tradizionale”.

Gli Smart Worker che ricoprono posizioni da impiegati, quadri e dirigenti aziende pubbliche e private con più di 10 dipendenti, attualmente rappresentano circa il 10% dei lavoratori. 

Una ricerca del 2018 della School of Management del Politecnico di Milano, ha rivelato come nel settore privato il “Lavoro Agile”, sia un “fenomeno inarrestabile”.

SMART WORKING: I BENEFICI

Le conclusioni della ricerca non lasciano adito a dubbi.

“I benefici economico-sociali potenziali dell’adozione di modelli di lavoro agile sono enormi. Si può stimare un incremento di produttività del 15% per lavoratore, una riduzione del tasso di assenteismo pari al 20%, risparmi del 30% sui costi di gestione degli spazi fisici”

Dichiara Mariano Corso, Responsabile scientifico dell’Osservatorio Smart Working.

Smart Working

Ph. by Mauro Pelucchi

SMART WORKING: NON SOLO GRANDI AZIENDE

Il ripensamento degli spazi di lavoro porta ad un netto miglioramento dell’equilibrio fra lavoro e vita privata per circa l’80% dei lavoratori.

Smart Working

Il 39% delle grandi aziende ha avviato un progetto di Smart Working, anche se solo il 10% ha portato a termine un complessivo ripensamento dell’organizzazione interna.

Nelle PMI il discorso è un po’ diverso. 

Il 9% di esse ha avviato o sta pensando di avviare un processo di Lavoro Agile, mentre circa il 40% si dichiara totalmente disinteressato, e un altro 10% dichiara invece di non sapere nemmeno di cosa si tratti.

SMART WORKING: CONCLUSIONI

Gli strumenti di comunicazione unificata, permettono di abbandonare le mura aziendali  con un metodo “win-win”.

I vantaggi sono tangibili per l’imprenditore, che non ha più bisogno di uffici enormi dai costi elevatissimi, e per il lavoratore, che potendosi “auto-gestire” migliora sensibilmente la qualità della propria vita e, di conseguenza, il suo rendimento sul lavoro.

______________________________________________________

Vuoi attivare  GRATIS lo smart working per la tua azienda?

CLICCA QUI

______________________________________________________


  • 0

Cos’è il Malessere da Lavoro Correlato che farà chiudere molte aziende?

Francesca e Claudio sono titolari di due aziende concorrenti.

I commerciali di Francesca sono bravi ed energici, corrono dalla mattina alla sera in autostrada per gestire 3 appuntamenti ogni giorno. L’azienda di Francesca ha faticato, ma quest’anno è riuscita a mantenere lo stesso utile dell’anno precedente.

L’azienda di Claudio, invece, ha raddoppiato l’utile rispetto all’anno prima, riducendo le spese di trasferta dei suoi commerciali e rendendoli meno stressati, quindi più felici.

Read More


  • 0

VOIP di qualità. Certo che SI!

La tua è una azienda moderna, sei attento al marketing, pubblichi contenuti, cerchi di conquistare l’attenzione dei potenziali clienti. Sei conscio che per il 65% le loro decisioni di acquisto maturano prima di entrare in contatto con te.

Un processo impegnativo catturare l’attenzione del cliente, essere riconosciuto come un brand. Una azienda che ha una strategia, fornisce valore, mantiene le promesse.

Read More


  • 0

SD-WAN: Router, VPN e MPLS sono morti?

Se hai un’azienda con più sedi o che utilizza servizi in Cloud, DEVI conoscere la sigla SD-WAN.

La Software Defined Wide Area Network è una tecnologia che ha conquistato l’attenzione del mercato americano, mentre da noi non se ne parla ancora molto. Però sta cambiando il mondo delle TLC. In meglio.

Gartner afferma che la SD-WAN soppianterà i router, il 2% delle aziende stanno già utilizzando la SD-WAN nelle loro filiali ed entro tre anni si arriverà al 50% del mercato.

Read More


  • 0

Il Centralino in Cloud: è Sexy?

Lo ammetto, ho qualche problema di comunicazione.

Ho provato a cercare su Google: UC, Unified Communications, VoIP, PBX. Roba solo per tecnici. Questi termini non sono “sexy”, non attirano l’attenzione. Al massimo tu cerchi “centralino telefonico”.

Eppure il centralino o PBX è anticaglia, mentre la Comunicazione Unificata in Cloud è la soluzione di moda per le aziende. E le aziende seguono solo mode utili, ovvero che portano benefici. Quindi è il caso che tu approfondisca l’argomento.

Leggimi ancora un po’ ed al termine di questo articolo addirittura cercherai “UCaaS”, invece che “centralino” su Google. Cosa è UCaaS te lo dico alla fine, che già ne ho sparate troppe (di sigle).

Read More


  • 0

Fibra, fibra delle mie [B]RAME.

Con questo articolo voglio mettere in guardia te, imprenditore perché “ho visto cose che voi umani non potreste immaginare…“, ma questa le supera tutte. Eppure ci puoi cascare, perché sei un utente delle telecomunicazioni. Chi ti dovrebbe consigliare, un consulente del settore, questa volta l’ha proprio fatta grossa.

Attenti alla fuffa della Fibra di Rame!

La fibra agognata; velocità, affidabilità, il futuro. Tutti la vogliono e tutti la offrono. Attenti però alla fuffa della Fibra di Rame.

Read More


  • 0

Il VoIP NON funziona! Parola di incompetente.

Dal 2017 in diversi Paesi europei non saranno più fornite linee telefoniche ISDN, solo linee VoIP. Eppure quando parlo di VoIP con te imprenditore, in particolare nelle PMI, mi guardi con diffidenza.

Si sa, lo confermano tutti, il VoIP non funziona. Vox populi, vox dei, dicevano i latini.

E allora vediamo come si fa a non farlo funzionare il VoIP. Esaminiamo tre casi, come se fossi un prestigiatore faccio il trucco. Però poi te lo rivelo subito.

Read More


  • 0

Nuovo Centralino? Da dove iniziare.

Lo chiamo centralino o PBX, ma vorrei usare un altro termine. Non so se posso osare. Ma sì dai, la dico la sigla UC così smetti subito di leggere.

Per me che sono del settore e per le grandi aziende, il centralino è morto. Evviva le Comunicazioni Unificate o, per dirla all’inglese che ormai fa chic, UC che sta appunto per Unified Communications.

Read More


  • 0

Skype for Business, la Promessa Mancata.

Skype for Business è il prodotto con il quale Microsoft vorrebbe sostituire il centralino delle aziende, in questo articolo ti dico perché la scelta è molto rischiosa.

Read More


  • 0
eliminare l'eco

Come eliminare l’eco nei telefoni VoIP

L’eco durante una telefonata: a chi non è successo di sentirla ed esserne molto infastidito? Sicuramente l’hai subita anche tu. Come se un altro te stesso ripetesse in ritardo le tue frasi, una frazione di secondo, quanto basta per confonderti e toglierti concentrazione da una importante telefonata di lavoro.

Read More


Seguici su Facebook