Nuovo Centralino? Da dove iniziare.

  • 0

Nuovo Centralino? Da dove iniziare.

Lo chiamo centralino o PBX, ma vorrei usare un altro termine. Non so se posso osare. Ma sì dai, la dico la sigla UC così smetti subito di leggere.

Per me che sono del settore e per le grandi aziende, il centralino è morto. Evviva le Comunicazioni Unificate o, per dirla all’inglese che ormai fa chic, UC che sta appunto per Unified Communications.

Skip Chilcott su No Jitter sottolinea quanto sia di vitale importanza la corretta pianificazione per una soluzione di Comunicazione Unificata, quindi inizia per tempo, non lasciare che sia un guasto, l’assenza di parti di ricambio per il centralino obsoleto o una impellente necessità aziendale a forzare i tempi. Non lasciare che il vecchio PBX sia un freno alla comunicazione, quindi per gli affari.

Documentati, verifica quali sono le esigenze di comunicazione della tua azienda, determina che tipo di sistema è più adatto e fallo prima che diventi urgente.  Comincia a fare i preparativi per il prossimo passo nella tecnologia delle comunicazioni.

Sarà utile una soluzione di Unified Communications? Senza fare una corretta ricerca e sperimentazione, potresti finire con un sistema che non soddisfa le esigenze aziendali.

Prendi l’iniziativa

E’ importante avere un piano definito per un nuovo sistema UC. Non attendere che il tuo centralino ti pianti in asso. Leggi, ricerca su Internet, comprendi le funzionalità e chiediti quali sono le attività aziendali che hanno esigenze specifiche. Parti dai problemi della tua azienda che conosci, immagina come la vorresti per sentirti più appagato. Poni la stessa domanda ai colleghi del marketing, del servizio clienti, della logistica.

Ricorda che la comunicazione è alla base delle relazioni, quindi individuando come comunicare meglio con i clienti farai crescere la tua azienda ed il tuo contributo sarà visibile a tutti, colleghi e direzione.

Quando hai chiare le esigenze e ti sei fatto un’idea delle soluzioni UC, convoca i potenziali fornitori. Parla con franchezza e valuta quanto ti ascoltano e se recepiscono le tue esigenze. Non perdere tempo con quelli che vogliono subito dare sfoggio di competenze, ti elencano caratteristiche dei prodotti e sono convinti di aver la soluzione per te già pronta, la stessa per ogni cliente.

Devi individuare un partner con il quale ragionare, chi non ti ascolta non è portato a creare una relazione, non ha la curiosità e l’umiltà per capire come esserti utile.

Quando hai individuato un partner di fiducia, richiedi un preventivo che comprenda anche i servizi. Installazione, manutenzione, aggiornamento software, formazione. Prediligi una offerta che preveda dei costi certi, possibilmente una formula completa che, a fronte di un canone predefinito, includa tutte le voci sopra indicate.

Assicurati le funzionalità telefoniche

Sicurezza e conformità dovrebbero essere in cima alla lista di importanza. Verifica che il nuovo sistema sia in grado garantire la riservatezza dei dati e delle comunicazioni.

La mobilità è un’altra caratteristica preziosa per le persone sempre in viaggio. Rende facile lavorare in sicurezza laddove ne hanno bisogno.

La comunicazione tra il personale ed i clienti è fondamentale per le operazioni commerciali, assicurati che la nuova soluzione si adatti alle esigenze aziendali.

Studiala. Usala. Falla tua.

Dopo le necessarie analisi, è il momento di sperimentare i benefici che la nuova soluzione UC deve apportare ai clienti e al personale.

Il test della soluzione determinerà se hai fatto la scelta giusta. Diffida di chi ti dice che non si può testare il prodotto, che la cosa è complicata. Potrebbe essere complicata la sua soluzione, non le altre. Oggi un sistema UC al passo con i tempi si attiva in poco tempo.

Dopo aver sperimentato con il nuovo sistema, assicurati che il personale sia addestrato e incoraggiane l’uso. Se hai selezionato una offerta omnicomprensiva, la formazione non sarà un onere imprevisto ed è questa che ti permetterà di sfruttare al meglio il sistema di Unified Communications, farne uno strumento integrato con la tua azienda e far crescere le tue relazioni.

Questo, se ti piacerà, sarà il primo di una serie di articoli divulgativi, per consentirti di migliorare il modo di comunicare dell’azienda per la quale lavori. Il mondo delle Comunicazioni Unificate è in continua e rapidissima evoluzione, quindi può apparire disorientante se illustrato con un linguaggio troppo tecnologico. Vorrei introdurre i termini necessari spiegandoli con chiarezza e guidarti così in una scelta consapevole.

Condivisioni e commenti all’articolo mi indicheranno se proseguire su questa strada.

Se vuoi conoscere la mia idea di Comunicazione Unificata, visita il sito LiveCall.it, e puoi anche provarlo gratuitamente per 30 giorni.

Basta cliccare qui

 


Autore

Paolo Bocci

Amo viaggiare, andare in barca a vela, sciare, leggere. La curiosità per le nuove tecnologie fa di me un fruitore attento dei social media alla ricerca di soluzioni innovative. Vivo fra Pescara e Bologna. Sono socio e amministratore di Ted Ingegneria dei Sistemi.

Leave a Reply

Seguici su Facebook