Il VoIP NON funziona! Parola di incompetente.

  • 0

Il VoIP NON funziona! Parola di incompetente.

Dal 2017 in diversi Paesi europei non saranno più fornite linee telefoniche ISDN, solo linee VoIP. Eppure quando parlo di VoIP con te imprenditore, in particolare nelle PMI, mi guardi con diffidenza.

Si sa, lo confermano tutti, il VoIP non funziona. Vox populi, vox dei, dicevano i latini.

E allora vediamo come si fa a non farlo funzionare il VoIP. Esaminiamo tre casi, come se fossi un prestigiatore faccio il trucco. Però poi te lo rivelo subito.

Partiamo dal caso più semplice, così puoi rifare il gioco con i tuoi amici. Uso il mio cellulare, Apple o Android fa lo stesso. Lancio l’aggiornamento di una bella App, il navigatore TomTom con relative mappe tanto per fare un bel po’ di traffico. Poi, con il download in corso, uso Whatsup per chiamare un amico.

Accidenti, ci sentiamo veramente male. E’ vero, il VoIP non funziona!

Ma ci parleremmo meglio con il telefonino se io entrassi in una discoteca prima di chiamarlo? Generando molto traffico in competizione con il VoIP ho creato la stessa situazione della telefonata da un locale rumoroso, questo è il trucco. Banale una volta spiegato.

Ora ci spostiamo nell’ufficio della Rossi srl che ha 30 dipendenti ed un collegamento ad Internet di buona qualità. Spedisco una mail con un allegato da 50MB, poi chiamo con Skype un fornitore. E ci sentiamo malissimo anche in questo caso!

Questa volta ti ho proprio dimostrato che il VoIP non può funzionare in modo affidabile. Dallo smartphone, sapendolo, puoi evitare di fare traffico in contemporanea con la chiamata, ma in ufficio come fai. Mica puoi mettere un semaforo per l’invio della posta!

Infine passiamo nella sede di Multinazionale SpA e, con la loro rete dati complessa, piena di traffico generato dalle telecamere di videosorveglianza, dal gestionale e da mille altre applicazioni facciamo l’ennesima chiamata, in parallelo con quelle in ingresso dei clienti e quelle fra le sedi dell’azienda nel mondo. Che cavolo, qui funziona tutto bene.

Ma allora è proprio colpa della globalizzazione e non c’è più spazio per le PMI?

No, non è la globalizzazione, neanche il cambiamento del clima o le scie chimiche. Non funziona nelle PMI per colpa di un fenomeno ancora più globale: l’ignoranza dilagante!

Ero partito dal telefonino perché con quello è semplice regolare opportunamente il traffico dati. Afferrato il concetto riusciremo a parlare bene. Nell’ufficio di Rossi srl invece devo fare come al pronto soccorso: codice bianco per i pazienti in discreta salute, codice rosso per chi è in pericolo di vita. Il codice bianco lo assegno alla posta, quello rosso alla voce.

Che poi con i computer e le reti di oggi non è mica come al pronto soccorso, che ad aspettare lì facciamo notte.

Ma a chi ho dato dell’incompetente? Di chi è quindi la colpa, visto che in tanti dicono che il VoIP si sente male ed in tante aziende vi confermo che è vero?

Penso che la risposta te la sai dare da solo, passo quindi alla soluzione che si chiama QoS (Qualità del Servizio). Regole semplici, per chi è del mestiere ed ha la sana abitudine di aggiornarsi, che attivate sull’oggetto che ti collega ad Internet, ovvero il router, ti permettono di utilizzare il VoIP con tutti i suoi benefici. Che non sono solo economici.

Ebbene si, non era colpa del VoIP. Quindi se anche voi usate ancora vecchie linee telefoniche, rivolgetevi ad una azienda che queste cose le sa fare.

La prossima settimana prometto che vi racconto come si verifica che sia la rete di Rossi che quella di Multinazionale siano correttamente configurate. Così il VoIP non farà rimpiangere a nessuno le vecchie linee telefoniche.

Questo è il secondo di una serie di articoli volti a migliorare il modo di comunicare per l’azienda per la quale lavori e con lo scopo di spiegare in parole semplici il mondo delle Unified Communication.

Se ti sei perso il primo articolo puoi leggerlo qui: Nuovo Centralino? Da dove iniziare.

Clicca qui per gli altri miei post.

P.S.: a fine 2017 le linee ISDN scompariranno davvero, leggi quello che scrivono in Svizzera a questo link.


Autore

Paolo Bocci

Amo viaggiare, andare in barca a vela, sciare, leggere. La curiosità per le nuove tecnologie fa di me un fruitore attento dei social media alla ricerca di soluzioni innovative. Vivo fra Pescara e Bologna. Sono socio e amministratore di Ted Ingegneria dei Sistemi.

Leave a Reply

Seguici su Facebook